WTC: Interview with James Seffrin, infrared inspection expert

by Skybuck. An Italian translation is available here.

On September 11, 2001, Carol Conti, a Certified Infrared Thermographer employed by the Infraspection Institute in Burlington, NJ, was working at a property next to the World Trade Center towers. As part of her assignment, she had a thermal imager, which she used to record a short video, currently available on YouTube. To the best of our knowledge, this is the only available thermal imagery of the Towers shot on 9/11 before their collapse later that day.

Undicisettembre had already published this article about the thermography recorded by Carol Ciemiengo, maiden name of Mrs. Conti. Now Skybuck, a contributor to the Undicisettembre Group, has interviewed James Seffrin, Director of the Infraspection Institute, and co-founder of Jersey Infrared Consultants, an infrared inspection firm also located in Burlington, where Carol Conti was employed.

Skybuck's questions have been edited for clarity and Mrs. Conti has reviewed this interview and agrees with its contents.

Undicisettembre: Could you give us some professional background about yourself and Carol Conti?

Jim Seffrin: My name is R. James Seffrin and I am the Director of Infraspection Institute located in Burlington, NJ. I am also one of the co-founders and a principal in Jersey Infrared Consultants, an infrared inspection firm also located in Burlington, NJ. Carol Conti has been an employee of Jersey Infrared Consultants since the late 1990's, when her last name was Ciemiengo. She still works with me on a daily basis, although her last name has changed following her recent marriage.

Undicisettembre: What do you think about this video? It is a thermographic video shot on September 11, showing the Twin Towers at 9.18 am, about half an hour after the crash into the North Tower and about 15 minutes after the crash into the South Tower. It was shot by Carol Conti. From the video it would seem that the fire had not reached 120°C, as suggested by the scale on the left, since the fire is displayed as orange. Is this interpretation correct? Does Mrs. Conti believe that at that point, at that time, the maximum temperature recorded was lower than 120°C?

Jim Seffrin: On September 11, 2001, Carol was working at a property adjacent to the World Trade Center towers and recorded the subject video shortly after the second airliner struck the South Tower. As part of her work assignment that day, Carol had a thermal imager with her that she used to record the short video that now appears on YouTube. To our knowledge, this video is the only thermal imagery that exists of the Towers prior to their subsequent collapse later that morning. More information regarding Carol's experience may be found in a paper that she authored in 2002. This paper may be accessed for free at our content-based website, Irinfo.org, here.

As to your questions regarding temperature measurement, the imager was located too far away from the the towers to measure temperatures accurately. Additionally, emissivity and other camera inputs critical for accurate temperature measurement were not properly set at the time that the images were captured. Because of this, no temperature data should be inferred from the numbers displayed on the imager's monitor screen. To date, no one in our company has ever asserted that the temperature of the fires was below 120°C. However, it was still possible to produce thermal imagery even though the fire temperature was well above the temperature range displayed on the imager's monitor screen.

Undicisettembre: Could you clarify what you mean by “though the fire temperature was well above the temperature range displayed”?

Jim Seffrin: Thermal imagers that are capable of measuring temperature commonly have one or more fixed temperature measurement ranges. In order to measure temperature accurately, several factors must be addressed. Chief among these are that the temperature of the measured object must be within the chosen measurement range on the thermal imager. If an object's temperature is above the thermal imager's selected temperature range, it is possible for the thermal imager to produce an image; however, accurate temperature measurement is not possible. In such cases, areas which are above the selected temperature range are usually represented as the 'hottest color' on the imager display. The thermal images from September 11, 2001, were generated by a Flir Systems, Inc. ThermaCAM PM390. The temperature range was set to Range 2 (15° - 120°C) which allowed for imaging; however, would not permit accurate measurement of the temperature of the fire.

Undicisettembre: Is it possible that this thermogram is showing the temperatures of the smoke outside the building rather than the temperatures of the fires inside?

Jim Seffrin: Although it looks very straightforward and simple, thermal imaging and accurate infrared temperature measurement are far more complicated than most people realize. While infrared energy behaves like daylight, there are several important differences that are not readily apparent to lay people.

First and foremost, thermal imagers cannot measure through most solid objects including glass and plastic that exceeding a few millimeters in thickness. Thermal imagers convert the normally invisible thermal patterns across the surface of an object into a color or monochrome image which is displayed on the monitor screen of the imager. Within a thermal image, the colors or gray shades represent the apparent thermal patterns across an object's surface. Thermal imagers that are capable of measuring temperature can also provide temperature values for imaged objects provided that the object is sufficiently close and the imager controls have been properly adjusted.

The thermal imager produced an image of thermal patterns across the surface of the buildings above and below the fires, in the breaches caused by the aircraft, falling debris, and in small part, of the smoke that was produced by the fires. What is of particular interest in the thermal images is that the smoke which is visually opaque is largely transparent to the thermal imager. The ability for thermal imagers to image through visually opaque smoke is why firefighters use thermal imaging to assist them in their firefighting efforts.

Undicisettembre: Had the thermal imaging camera been properly calibrated, would the displayed temperatures have been much higher than the ones in the video?

Jim Seffrin: The imager was properly calibrated and functioning correctly on September 11; however, the imager controls were not adjusted to afford accurate temperature measurement of the buildings at the World Trade Center. Even if the imager controls were properly set, the buildings were too far away to accurately measure their temperature. Since the temperature of fire is in excess of 120°C, it is an absolute certainty that the fires were burning hotter than the chosen temperature range on the thermal imager.

Undicisettembre: Would it be possible to carry out post-processing of this thermogram?

Jim Seffrin: While post processing of thermal imaging is routinely done, it requires that the images are recorded to 12 bit media using a PC card or the imager's internal memory. In the case of the video, this media is only 8 bit and accurate post processing is not possible.

Although many people have expressed opinions as to the significance of our thermal images, most are incorrect. The thermal images taken on September 11 show the thermal patterns across the Towers 1 and 2 and provide qualitative information regarding the upper portions of the buildings which were visually obscured by smoke. They do not provide any information regarding the temperature of the buildings nor were they intended to. They simply are a unique record that was captured as interesting images without any expectation of future analysis or scrutiny and without any belief that the Towers would soon collapse.

Undicisettembre: You said that the media is 8 bit. How come the text on the display says “TIF file output = 12 bit”?

Jim Seffrin: That is correct; however, the imagery provided by the thermal imager was recorded to 8mm videotape, which is 8 bit format. The video recording that appears online shows thermal imagery provided by the camera along with a scrolling data screen to the left of the thermal imagery that displays camera settings.

Undicisettembre: So the camera was set to 12-bit but the recording was on an 8-bit medium and therefore the data was reduced to 8-bit format?

Jim Seffrin: The thermal imagery on the video is an accurate representation of what was recorded on September 11. There was no switching of data nor were the data post processed in any way. As described above, the thermal imagery that appears online is from an 8mm videotape that was used to record the output from the thermal imager. The videotape shows an exact representation of what was displayed on the thermal imager's monitor including thermal imagery and the dynamic on-screen data field described above.

Undicisettembre: This appears to be the original video shot by Carol Ciemiengo: the second part of the thermogram starts at 7:59. At 8:02 you can see the upper part of the tower, hit by the aircraft. Just below it you can see the lower part of the tower showing a higher than average thermographic temperature, although those floors were not involved in the impact and the resulting fire. What could have caused this?

Jim Seffrin: This video was recorded by Carol Ciemiengo; however, the copy on YouTube was not uploaded by Carol or anyone working for my company. In fact, it was uploaded without our permission by someone who obtained a copy of the video that we provided to the National Institute for Standards Technology (NIST) in 2012. This copy was obtained under the US Freedom of Information Act (FOIA). Since we did not upload it to YouTube and were therefore not responsible for it, we have never commented publicly on it.

What you are seeing is thermal reflection from the fire in the South Tower on the surface of the North Tower. This reflection is due to the low emittance of the building's metal surface and appears well below the height of the area where the airliner impacted the North Tower. It is NOT another fire in the North Tower. For your reference, both towers are being imaged from the roof of a building located at Church and Vesey Streets providing a view of the North and East sides of both towers.

Undicisettembre: Let's talk about humidity, emission of infrared radiation and distance.

Jim Seffrin: Due to the presence of carbon dioxide, moisture (humidity), and particulates, Earth's atmosphere will absorb or attenuate infrared radiation passing through it. Generally, this attenuation increases with distance since there will be more moisture and carbon dioxide at greater imaging distances. Even when atmospheric attenuation is relatively high, high temperature targets such as a building fire can still be seen due to the large amounts of heat that they emit.

Undicisettembre: So visible light travels better through air than infrared rays...

Jim Seffrin: The wavelengths of visible light are, in fact, shorter than infrared...

Undicisettembre: ...and the greater the moisture in the air, the shorter the distance over which infrared rays are absorbed.

Jim Seffrin: Correct.

Undicisettembre: Just to clarify a point about moisture, on the ground the camera displayed a relative humidity of 50%.

Jim Seffrin: Your observation is correct. 50% is a default setting on the camera and it was not changed by the operator on September 11. On this model infrared camera, the setting for relative humidity only affects the accuracy of temperature measurements; it has no bearing on the thermal image. Because the relative humidity setting does not affect the thermal image, changing it to another value would not change the observed thermal patterns. Although temperature values appear in the data screen at the left, they are indicative of camera settings and not actual target temperatures. In fact, temperature measurement features were turned off during imaging on September 11.

Undicisettembre: Based on your experience, what are your thoughts about the events of September 11? What do you think about the various conspiracy theories about 9/11?

Jim Seffrin: While I cannot speak for opinions of others, I believe that the events of September 11 were a terrorist attack that was masterminded by Osama Bin Laden. The mass murder of 3000 souls was carried out by terrorists who flew the planes into the World Trade Center, the Pentagon, and a field in Pennsylvania. These incidents were not caused by the US government and statements that they were are simply outrageous claims by misinformed or misguided people.

Being an American, I fully respect that others may have opinions that differ from my own. I also respect critical thinking and the opportunity to ask questions as part of the learning process. Prior to forming an opinion, one has a responsibility to make certain that the information used to form opinions is correct. In the case of the September 11 attacks, there has been a wealth of misinformation and conjecture associated with the thermal imagery that appears on YouTube.

Since you first contacted me, I have spent a fair amount of time explaining the videos and answering your questions in the hope that others would benefit from accurate and truthful information. I can only hope that others consider the truth about the thermal imagery prior to forming an opinion. In light of this you are welcome to post my comments to your blog; however, it is unlikely that either Carol or I will respond to others on this topic as it is not easy to talk about and it can be a considerable distraction from our daily work.

WTC: Intervista con James Seffrin, esperto di analisi agli infrarossi

di Skybuck. L'originale inglese è disponibile qui.
L'11 settembre 2001, Carol Conti, termografa certificata impiegata dell'Infraspection Institute di Burlington, nel New Jersey, stava lavorando su un edificio vicino al World Trade Center. Aveva con sé per lavoro una telecamera termografica che utilizzò per registrare un breve video attualmente disponibile su YouTube. Per quanto ci è noto, questo video rappresenta l'unica immagine termica esistente delle Twin Towers registrata l'11 settembre prima del loro collasso più tardi quel medesimo giorno.

Undicisettembre si era già occupato della termografia registrata da Carol Ciemiengo, nome da nubile della signora Conti, in questo articolo. Ora Skybuck, un collaboratore del Gruppo Undicisettembre, ha intervistato in proposito James Seffrin, direttore dell'Infraspection Institute e cofondatore della Jersey Infrared Consultants, una società di analisi agli infrarossi, anch'essa con sede a Burlington, dove era impiegata Carol Conti.

Le domande di Skybuck sono state riformulate per maggiore chiarezza e Carol Conti ha preso visione dell'intervista e ne approva i contenuti.
Undicisettembre: Può darci qualche informazione sul background professionale suo e di Carol Conti?

Jim Seffrin: Mi chiamo James R. Seffrin e sono il direttore dell'Infraspection Institute di Burlington, NJ. Sono anche uno dei cofondatori e dei responsabili della Jersey Infrared Consultants, una società di analisi agli infrarossi anch'essa situata a Burlington, NJ. Carol Conti ha lavorato per la Jersey Infrared Consultants dai tardi anni novanta, quando ancora si chiamava Ciemiengo. Ancora oggi lavora ogni giorno con me, anche se il suo cognome è cambiato per via del suo recente matrimonio.

Undicisettembre: Cosa pensa di questo filmato? Si tratta di una termografia ripresa l'11 settembre 2001, che mostra le Twin Towers alle 9.18 del mattino, circa mezz'ora dopo lo schianto contro la Torre Nord e quindici minuti dopo lo schianto contro la Torre Sud. Fu registrato da Carol Conti. Dal filmato sembrerebbe che gli incendi non abbiano raggiunto i 120°C, come mostra la scala termica sulla sinistra, dal momento che l'immagine dell'incendio è mostrata in arancione. Questa interpretazione è corretta? La signora Conti ritiene che a quel punto, a quell'ora, la massima temperatura registrata fosse inferiore a 120°C?

Jim Seffrin: L'11 settembre 2001 Carol stava lavorando in un immobile vicino al World Trade Center e registrò il video in questione poco dopo l'impatto del secondo aereo contro la Torre Sud. Per il suo incarico, quel giorno Carol aveva con sè una telecamera termica che utilizzò per registrare il breve video presente ora su YouTube. Che io sappia, si tratta della sola rappresentazione termica esistente delle Twin Towers prima del loro successivo collasso più tardi quella stessa mattina. Si possono avere maggiori informazioni sull'esperienza di Carol in un articolo pubblicato da lei stessa nel 2002. Questo articolo può essere liberamente consultato sul nostro sito web, Irinfo.org, qui.

Per quanto riguarda le vostre domande a proposito della misurazione della temperatura, la telecamera termica si trovava troppo lontano dalle torri per poter misurare le temperature con accuratezza. Inoltre, al momento della registrazione non erano stati settati adeguatamente l'emissività e altri valori in ingresso della telecamera, critici per una misurazione accurata delle temperature. A causa di ciò, non è possibile desumere alcuna informazione sulle temperature dai numeri che compaiono sul monitor della termocamera. Ad oggi, nessuno nella nostra azienda ha mai asserito che la temperatura degli incendi fosse inferiore ai 120°C. Tuttavia, fu comunque possibile produrre immagini termografiche anche se la temperatura del fuoco andava ben oltre la gamma di temperature mostrata sul monitor della telecamera.

Undicisettembre: Potrebbe chiarire cosa intende con “anche se la temperatura del fuoco andava ben oltre la gamma di temperature mostrata sul monitor della telecamera”?

Jim Seffrin: Le termocamere capaci di misurare le temperature hanno abitualmente uno o più gamme fisse di misurazione delle temperature. Allo scopo di misurare le temperature con accuratezza si deve fare attenzione a parecchi fattori. Innanzitutto, la temperatura dell'oggetto da misurare deve essere all'interno della gamma selezionata sulla termocamera. Se la temperatura di un oggetto è oltre la gamma di temperature impostate sulla termocamera, la termocamera può riprodurre l'immagine [ugualmente] ma non è possibile una misurazione accurata delle temperature. In questi casi, le aree con temperatura superiore alla gamma selezionata sono normalmente rappresentate con il colore "più caldo" sul display della termocamera. Le immagini termiche dell'11 settembre 2001 furono ottenute con un apparecchio ThermaCAM PM390 della Flir Systems, Inc. La gamma delle temperature era stata impostata su "Range 2" (15° - 120°C), che permise di registrare le immagini; tuttavia non avrebbe permesso una misurazione corretta delle temperature dell'incendio.

Undicisettembre: Può essere che l'immagine termica mostri la temperatura del fumo fuori dall'edificio, invece che la temperatura degli incendi all'interno?

Jim Seffrin: Anche se sembra molto semplice e chiara, la registrazione delle immagini termiche e la misurazione accurata di temperature tramite infrarossi sono attività molto più complesse di quel che pensa la maggior parte delle persone. Anche se l'energia infrarossa si comporta come la luce visibile, esistono parecchie importanti differenze che non sono immediatamente evidenti ai non addetti ai lavori.

Prima di tutto, le termocamere non possono eseguire misurazioni attraverso la maggior parte degli oggetti solidi, compresi vetro e plastica, che siano spessi più di qualche millimetro. Le termocamere convertono le distribuzioni termici normalmente invisibili sulla superficie di un oggetto in un'immagine in bianco e nero o a colori che viene mostrata sul monitor della termocamera. Nell'ambito di un'immagine termica, i colori o le sfumature di grigio rappresentano l'apparente distribuzione termica sulla superficie di un oggetto. Le termocamere che sono in grado di misurare le temperature possono fornire anche i valori di temperatura per gli oggetti rappresentati a condizione che l'oggetto sia sufficientemente vicino e che la termocamera sia stata regolata correttamente.

La termocamera [l'11 settembre, NdT] produsse un'immagine delle distribuzioni termiche sulla superficie degli edifici sopra e sotto gli incendi, negli squarci prodotti dagli aerei, dei detriti in caduta e, in piccola parte, del fumo prodotto dagli incendi. Ciò che è di particolare interesse nelle immagini termiche è che il fumo, che è opaco alla luce visibile, è sostanzialmente trasparente per una termocamera. La capacità delle termocamere di vedere attraverso il fumo opaco alla luce visibile è la ragione per cui i pompieri utilizzano le immagini agli infrarossi come ausilio nella loro lotta agli incendi.

Undicisettembre: Se la termocamera fosse stata calibrata correttamente, le temperature mostrate sarebbero state molto più alte di quelle che si vedono nel filmato?

Jim Seffrin: La termocamera era calibrata correttamente e funzionava bene, l'11 settembre 2001; tuttavia, le impostazioni della termocamera non erano state regolate per permettere una misurazione accurata delle temperature degli edifici del World Trade Center. Anche se le regolazioni fossero state impostate correttamente, gli edifici erano troppo lontani per misurare accuratamente la loro temperatura. Dal momento che la temperatura degli incendi supera i 120°C, è una certezza assoluta che gli incendi erano molto più caldi della gamma di temperature selezionata sulla termocamera.

Undicisettembre: Sarebbe possibile eseguire una post-elaborazione di questa immagine termografica?

Jim Seffrin: Anche se la post-elaborazione delle immagini termiche è una procedura di routine, essa richiede che le immagini siano registrate su supporti a 12 bit utilizzando una scheda per PC o la memoria interna della termocamera. Nel caso del video [in oggetto, NdT], il supporto è solo a 8 bit e non è possibile una accurata port-elaborazione.

Anche se molte persone hanno espresso pareri sul significato delle nostre immagini termiche, la maggior parte non è corretta. Le immagini agli infrarossi registrate l'11 settembre mostrano le distribuzioni termiche sulle Torri 1 e 2 e forniscono informazioni qualitative sulle porzioni superiori degli edifici, la cui visibilità era oscurata dal fumo. Non forniscono alcuna informazione a proposito della temperatura degli edifici e non erano destinate a questo scopo. Sono semplicemente una registrazione unica, realizzata come documentazione interessante, senza alcuna aspettativa di analisi o verifica ulteriore e senza alcun convincimento che le Torri sarebbero presto crollate.

Undicisettembre: Ha detto che il supporto era ad 8 bit. Come mai il testo che compare sul display è “TIF file output = 12 bit”?

Jim Seffrin: È esatto; tuttavia le immagini fornite dalla termocamera furono registrate su un nastro 8mm, che è un formato a 8 bit. La registrazione video mostrata online mostra le immagini agli infrarossi fornite dalla termocamera insieme allo schermo a scorrimento dati che mostra le impostazioni della termocamera, sulla sinistra.

Undicisettembre: Quindi la termocamera era impostata a 12 bit ma la registrazione è stata effettuata su un supporto a 8 bit e di conseguenza i dati sono stati ridotti a un formato a 8 bit?

Jim Seffrin: Le immagini termiche del video sono una rappresentazione accurata di quanto registrato l'11 settembre. Non c'è stata nessuna commutazione dei dati né alcun genere di post-elaborazione. Come descritto sopra, le immagini termiche pubblicate online provengono da un nastro video 8mm usato per registrare l'output della termocamera. Il nastro mostra una rappresentazione esatta di ciò che veniva mostrato sul display della termocamera, comprese le immagini termiche e la rappresentazione dinamica dei dati sullo schermo, descritta in precedenza.

Undicisettembre: Questo pare essere il filmato originale registrato da Carol Ciemiengo: la seconda parte della ripresa termografica inizia alle 7:59. Alle 8:02 si può vedere la parte superiore della torre colpita dall'aereo. Appena sotto si può vedere la parte inferiore della torre che presenta temperature termografiche superiori alla media, anche se questi piani non furono coinvolti dall'impatto e dagli incendi risultanti. Quale può esserne la ragione?

Jim Seffrin: Questo video fu registrato da Carol Ciemiengo; tuttavia la copia su YouTube non è stata pubblicata da Carol o da alcuno che lavori per la mia azienda. Anzi, fu pubblicata senza il nostro permesso da qualcuno che aveva ottenuto una copia del video che fornimmo al National Institute for Standards Technology (NIST) nel 2012. Questa copia è stata ottenuta attraverso il US Freedom of Information Act (FOIA). Dal momento che non l'abbiamo caricato noi su YouTube e di conseguenza non eravamo responsabili della sua pubblicazione, non abbiamo mai fatto commmenti pubblici in proposito.

Ciò che vedete è la riflessione termica dagli incendi nella Torre Sud sulla superficie della Torre Nord. Questa riflessione è dovuta alla bassa emissività della superficie metallica dell'edificio e appare ben al di sotto l'altezza della zona dell'impatto dell'aereo sulla Torre Nord. NON [in maiuscolo nell'originale, NdT] è un altro incendio nella Torre Nord. Per darvi un riferimento, entrambe le torri sono state registrate dal tetto di un edificio situato all'incrocio tra Church Street e Vesey Street, che forniva la visuale dei lati nord ed est di entrambe le torri.

Undicisettembre: Parliamo di umidità, emissioni di radiazioni infrarosse e distanze.

Jim Seffrin: A causa della presenza di biossido di carbonio, umidità e particolato, l'atmosfera terrestre assorbe e attenua le radiazioni infrarosse che la attraversano. In genere questa attenuazione aumenta con la distanza, dal momento che ci sarà più umidità e anidride carbonica [da attraversare, NdT] a maggiore distanza di ripresa. Anche quando l'attenuazione atmosferica è relativamente elevata, soggetti ad alte temperature, come gli incendi negli edifici, possono essere ancora rilevati grazie alle grandi quantità di calore che emettono.

Undicisettembre: Quindi la luce visibile viaggia meglio attraverso l'atmosfera che i raggi infrarossi...

Jim Seffrin: Le lunghezze d'onda della luce visibile, infatti, sono più corte di quelle degli infrarossi...

Undicisettembre: ...e maggiore è l'umidità nell'aria, minore è la distanza attraverso la quale i raggi infrarossi vengono assorbiti.

Jim Seffrin: Esatto.

Undicisettembre: Per chiarire la questione dell'umidità, la termocamera mostra un valore di umidità relativa al suolo pari al 50%.

Jim Seffrin: La vostra osservazione è corretta. Il valore 50% è un settaggio standard della termocamera e non fu cambiato dall'operatore l'11 settembre. Su questo modello di termocamera, il settaggio dell'umidità relativa influisce soltanto sull'accuratezza della misurazione della temperatura; non incide sull'immagine termica. Dal momento che le impostazioni sull'umidità relativa non condizionano l'immagine termica, cambiarne il valore non cambierebbe la distribuzione termica osservata. Sebbene i valori della temperatura compaiano sul monitor sulla sinistra, questi ultimi sono indicativi dei settaggi della termocamera e non delle effettive temperature dell'oggetto osservato. Infatti, le funzioni di rilevamento della temperatura erano spente durante la registrazione dell'11 settembre.

Undicisettembre: Basandosi sulla sua esperienza, cosa pensa degli eventi dell'11 settembre? Cosa pensa delle varie teorie cospirazioniste sull'11 settembre?

Jim Seffrin: Anche se non posso esprimermi sulle opinioni altrui, sono convinto che gli eventi dell'11 settembre furono un attacco terroristico architettato da Osama Bin Laden. L'assassinio di massa di tremila anime fu attuato da terroristi che pilotarono gli aerei contro il World Trade Center, il Pentagono, e un campo in Pennsylvania. Questi avvenimenti non furono provocati dal governo americano e le tesi che lo siano stati sono semplicemente affermazioni offensive da parte di persone male informate o fuorviate.

Come americano, ho pieno rispetto della possibilità che gli altri abbiano opinioni diverse dalle mie. Rispetto anche il pensiero critico e la possibilità di porre domande come parte del processo di apprendimento. Prima di farsi un'opinione, una persona ha la responsabilità di accertarsi che le informazioni usate per formarsela siano corrette. Nel caso degli attacchi dell'11 settembre, c'è stata una sovrabbondanza di disinformazione e di congetture associate alle immagini termiche che si possono vedere su YouTube.

Dalla prima volta che mi avete contattato, ho trascorso una discreta quantità di tempo per spiegare i video e rispondere alle vostre domande nella speranza che altri possano beneficiare di informazioni accurate e autentiche. Posso solo sperare che altri tengano in considerazione la verità sulle immagini termiche prima di formarsi un parere. Alla luce di questo, siete invitati a pubblicare i miei commenti sul vostro blog; tuttavia è improbabile che io o Carol risponderemo ad altri su questo argomento, che non è facile da affrontare e può essere una considerevole distrazione dal nostro lavoro quotidiano.